test sidebar Side Area
Title Image

Salvo Cansone

Le parole partiture di fatti, significati e sentimenti che suonano una loro particolare musica che, per un’artista figurativo, diventano anche immagine, simbolo, proiezione e metafora.

La mia poesia assomiglia a un labirinto, sia fisico che mentale, che si traduce in un gioco di parole coi loro significati allusivi e nascosti.

Sito Web : ww.salvocansone.it

Tecniche e Stili

Poesia visiva.

Fotografo da sempre e rubo ovunque immagini sulle quali ci scrivo sopra qualcosa.

Leggi tutto

Mi succede la sera, a pranzo, a letto, in giro,…ovunque.

Poi, come nel gioco degli scacchi, muovo le parole: in diagonale, indietro, avanti e…da qualche parte arrivo.

Mi dico, allora, che ho fatto una poesia. Non ne sono sempre convinto ma vado avanti lo stesso, mentre ricordo la parola greca poieo.

 

INFLUENZE

 

La mia terra di nascita è quella di Gorgia e del Notaro Jacopo; di Brancati e di Quasimodo che sono stati i primi amori. Poesia dell’anima e del vuoto, dell’esistenza, della gioia e della sofferenza.

Amo molto la poesia ermetica per la grande libertà di pensiero e varietà di significati; ma leggo ancora -fortunatamente- Omero… e non solo.

Pubblicazioni

 

IL LINGUAGGIO VISIVO, Ed. Loffredo

UNIO, NESSNULL E CENTANTI, Ed. Scripta Manent

IL MONTE GEBEL, online su www.salvocansone.it