test sidebar Side Area
Title Image

Prossimi eventi

 

Le iscrizioni al Concorso sono chiuse.

Trovate qui il Regolamento completo

Le iniziative più recenti

E’ visibile qui

in due diverse versioni la Mostra Catalogo

 

 

 

La prima versione è un video di consultazione più veloce con alcuni cenni autobiografici degli Artisti, la seconda versione è invece un formato a pagine sfogliabili che contiene l’intero profilo personale che ogni autore ha voluto inserire e che è un vero e proprio Catalogo in formato digitale. Buona visione.

 

 

Attenzione:

le Conferenze del GAR

 

 

Visitate la nostra rubrica “Conferenze” che trovate nel menu del sito in cima alla pagina. In questo modo potrete sempre rivedere i preziosi contributi delle persone che hanno collaborato con noi per la realizzazione di questa bella iniziativa.

 

 

 

 

 

 


 

 

 

 

 

Mostre ed Eventi a Milano

“Il Corpo e l’Anima, da Donatello a Michelangelo. Scultura italiana del Rinascimento.”

 

dal 21.07.2021 al 24.10.2021

al Castello Sforzesco

 

La mostra, in collaborazione con il Museo del Louvre, è dedicata alla scultura italiana del Rinascimento, da Donatello a Michelangelo (1460-1520 circa). L’esposizione si propone di evidenziare, attraverso la scultura, in dialogo con le altre arti (pittura, disegni, oggetti d’arte), i principali temi che percorrono l’arte italiana nella seconda metà del Quattrocento, fino ad arrivare al momento di apogeo del Rinascimento, con uno dei maggiori creatori della storia dell’arte, Michelangelo.

“Mario Sironi: Sintesi e Grandiosità”

 

dal 23 luglio 2021 al 31 marzo 2022

al Museo del Novecento di Milano

a cura di Elena Pontiggia e Anna Maria Montaldo.

 

A cento anni dalla mostra in cui l’artista esponeva per la prima volta i suoi paesaggi urbani, il Museo del Novecento ospita una antologica completa di Mario Sironi (Sassari 1885 – Milano 1961). La mostra esplora i suoi principali periodi: quello giovanile simbolista, la stagione futurista, il momento metafisico, la stagione classica e la fondazione del Novecento Italiano, la grande decorazione degli anni ‘30, il dialogo con l’informale dell’ultimo periodo.

La mostra apre anche dei focus sui luoghi di Milano che conservano opere sironiane creando una sorta di fil rouge che attraversa la città.

“Maurizio Cattelan: Breath Ghosts Blind”

 

dal 15 luglio 2021 al 20 febbraio 2022

al Pirelli HangarBicocca

 

Maurizio Cattelan  ha concepito un progetto espositivo specifico per gli spazi di Pirelli Hangar Bicocca, offrendo una visione della storia collettiva e personale attraverso una rappresentazione simbolica del ciclo della vita.
La mostra affronta temi e concetti esistenziali come la fragilità della vita, la memoria e il senso di perdita individuale e comunitario. L’inedito progetto site-specific metterà in discussione il sistema di valori attuale, tra riferimenti simbolici e immagini che appartengono all’immaginario collettivo.

Painting is back

 

dal 2 giugno al 3 ottobre 2021

Alle Gallerie d’Italia – Piazza Scala

 

Una mostra straordinaria sugli Anni Ottanta: uno sguardo inedito sulla pittura italiana attraverso un percorso per emblemi e casi, ideato da Luca Massimo Barbero, Curatore Associato delle Collezioni di Arte Moderna e Contemporanea di Intesa Sanpaolo. La mostra procede per affondi, certamente non esaustivi ma rivelatori, della trasversalità degli artisti di quel decennio che, nei fatti, comincia ben prima delle date deputate e si esaurisce con largo anticipo: di qui la ragione di aprire la mostra con opere della fine degli anni Settanta di Sandro ChiaFrancesco Clemente,

Enzo CucchiNicola De Maria e Mimmo Paladino, ovvero i protagonisti della Transavanguardia lanciata ufficialmente nel 1979 da Achille Bonito Oliva dalle pagine di Flash Art ma anche con chi, negli stessi anni, era già attivo sulla scena pittorica internazionale come Franco AngeliMario Schifano,

SalvoAldo Mondino e, nella sua singolarità, Carol Rama.

“Les Citoyens”

 

dal 6 maggio al 12 settembre 2021

Alla triennale di Milano

 

La mostra Les Citoyens, uno sguardo di Guillermo Kuitca sulla collezione della Fondation Cartier pour l’art contemporain presenta una selezione di 120 opere di 28 artisti della collezione dell’istituzione parigina, tra cui David Lynch, David Hammons, Francesca Woodman, Cai Guo-Qiang, Patti Smith, Agnès Varda, Artavazd Peleshyan. L’artista argentino Guillermo Kuitca crea un percorso espositivo basato su installazioni, dipinti, sculture, ceramiche, video e disegni che raccontano la figura umana nel suo rapporto con il mondo, indagando i concetti di collettivo, gruppo e comunità.
L’esposizione è una creazione globale in cui Guillermo Kuitca firma non solo la selezione delle opere ma anche il loro allestimento nello spazio, in risonanza con l’architettura di Triennale.

“Tina Modotti:

Donne, Messico e Libertà”

 

1 maggio – 7 novembre 2021

Al Mudec

Tina Modotti (Udine, 1896 – Città del Messico, 1942), fu una fotografa, attivista e attrice italiana. È considerata una delle più grandi fotografe dell’inizio del XX secolo, nonché una figura di grande fascino del movimento comunista e della fotografia mondiale. Le fotografie da lei scattate in Messico, dove si trasferì, illustrano la sua militanza politica, umana e politico-sociale. La sua creatività racconta pienamente uno spirito libero e anticonformista che anima il corpo di una bellezza mozzafiato. Vivrà negli Stati Uniti, in Messico, in Russia e in un’Europa degli anni ’30, profondamente divisa tra fascismo e antifascismo. Si impegnerà in prima linea per portare soccorso alle vittime civili di conflitti come la Guerra di Spagna, condividerà in questi stessi anni la propria vita con Vittorio Vidali.  Non potrà mai tornare alla sua amata terra natale (Udine) a causa delle sue attività antifasciste. A lei resero omaggio artisti come Picasso, Rafael Alberti e Pablo Neruda che le dedicò una celebre poesia.